REGOLAMENTO INTERNO

ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

"FISHERMAN CLUB"

 

ART. 1 - CONSIGLIO DIRETTIVO

IL CONSIGLIO DIRETTIVO OLTRE ALLE FACOLTÀ' STABILITE DALL'ART. 17 DELLO STATUTO PUÒ:

A) CONFERIRE AI VARI CONSIGLIERI MANSIONI E COMPITI PARTICOLARI, NONCHÉ' NOMINARE TRA I SOC] I COMMISSARI DELEGATI RESPONSABILI DEI VARI SETTORI DI ATTIVITÀ'. I CONSIGLIERI DOVRANNO RIFERIRE DEL LORO OPERATO AL CD. .MENTRE I COMMISSARI AL CONSIGLIERE PREPOSTO;

B) DELIBERARE SU QUALSIASI ATTIVITÀ' DEL CLUB AD ECCEZIONE DEI COMPITI SPETTANTI AL COLLEGIO DEI REVISORI E DEI PROBIVIRI;

C) PROPORRE AL PRESIDENTE LE ESPULSIONI O LA SOSPENSIONE DI QUEI SOCI CHE CON IL LORO COMPORTAMENTO LEDANO GLI INTERESSI E LA MORALITÀ' DEL CLUB, COME INDICATO NELL'ART 11 DELLA STATUTO;

D) IL CD. PUÒ', PER MOTIVI GRAVI E SU PROPOSTA DI ALMENO OTTO(8) CONSIGLIERI, REVOCARE LE NOMINE DELLE CARICHE STATUTARIE (PRESIDENTE, VICE PRESIDENTE E SEGRETARIO-TESORIERE) SOSTITUENDOLE CON LA NOMINA DI ALTRI CONSIGLIERI.

 

ART.2 TASSA DI AMMISSIONE AL CLUB

LA QUOTA SOCIALE ANNUA DEVE ESSERE VERSATA ENTRO IL TERMINE DEL 30 APRILE DI OGNI ANNO. PER IL SOCIO INADEMPIENTE SI APPLICHERÀ' QUANTO STABILITO NELL'ART.10 DELLO STATUTO.

 

ART.3 SEDE SOCIALE

LA CONSERVAZIONE DEI LOCALI QUANTO CONTENUTO IN ESSA,E' DI UN CONSIGLIERE, IL QUALE DELIBERAZIONI DEL CONSIGLIO DELLA SEDE SOCIALE E DI TUTTO DEMANDATA ALLA RESPONSABILITÀ' OPERERÀ' IN BASE ALLE STESSO, IN PARTICOLARE:

A) VIGILERA' SULL'ORARIO DI APERTURA E CHIUSURA DELLA SEDE,DELLA RADIO E DELL'USO DEL TELEFONO

B) TERRA' UN GIORNALE DI CARICO E SCARICO DI TUTTI I MOBILI E SUPPELLETTILI ESISTENTI NELLA SEDE; IL GIORNALE DOVRÀ' ESSERE FIRMATO SIA DAL PRESIDENTE CHE DAL CONSIGLIERE INCARICATO;

C) DOVRA' CONTROLLARE IN PARTICOLAR MODO L'USO DEL C.B. NONCHÉ'I CONSUMI DELL'ACQUA, DELLA CORRENTE E DEL TELEFONO I CUI CANONI DOVRANNO ESSERE STABILITI DAL CD.; NONCHÉ' SULL'OPERATORE RADIO IL ODALE AVRÀ' SOLAMENTE IL COMPITO DELL'USO DEL C.B. E DI ALTRE MANSIONI STABILITE DAL CD.. DETTO OPERATORI DOVRÀ' ESSERE SCELTO TRA I SOCI DEL CLUB;

D) POTRÀ ALLONTANARE, DALLA SEDE, TUTTE QUELLE PERSONE, SOCI E NON SOCI, CHE CON IL LORO COMPORTAMENTO RECHERANNO DANNO AL BUON NOME E AL DECORO DEL CLUB. (I SOCI VERRANNO SEGNALATI AL CD). IL CONSIGLIERE PREPOSTO ALLA SEDE SOCIALE DIPENDERÀ' DIRETTAMENTE DAL CONSIGLIO DIRETTIVO E DOVRÀ' ESEGUIRE SCRUPOLOSAMENTE LE DISPOSIZIONI CHE GLI VERRANNO DATE 


ART.4 SOCI

I SOCI OLTRE ALLE NORME CONTENUTE NELLO STATUTO, DOVRANNO ATTENERSI ALLE DISPOSIZIONI CHE IL CD. EMANERÀ' E A QUELLE CONTENUTE NEL PRESENTE REGOLAMENTO. INOLTRE SONO TENUTI:

A) A NON ESIGERE DAL PERSONALE ADDETTO AI SINGOLI SERVIZI E DAI CONSIGLIERI RESPONSABILI DELLE SINGOLE ATTIVITÀ', PRESTAZIONI CONTRARIE ALLE DISPOSIZIONI E MAI E DA EMANARE DEL CD.;

B) A NON USARE, TELEFONO, CORRENTE ELETTRICA ED ACQUA PER MOTIVI DIVERSI DA QUELLI STABILITI;

C) IN CASO DI RECLAMO I SOCI DOVRANNO PRESENTARE LE LORO RAGIONI PER ISCRITTO PER I MOTIVI PIÙ' GRAVI; VERBALMENTE AL CONSIGLIERE ADDETTO PER LE QUESTIONI NORMALI.

 

ART.5 PRESIDENTE

OLTRE A QUELLE STABILITE DALLO STATUTO, LE ATTRIBUZIONI DEL PRESIDENTE SONO:

A) CONVOCARE E PRESIEDERE LE RIUNIONI DEL CD.;

B) RAPPRESENTARE IL CLUB IN QUALSIASI CIRCOSTANZA; PUÒ' A SUO INSINDACABILE GIUDIZIO, DELEGARE A RAPPRESENTARE IL CLUB UN ALTRO MEMBRO DEL CD.;

C) FIRMARE E SOTTOSCRIVERE TUTTI GLI ATTI E CONTRATTI;

D) APPORRE IL VISTO 0 FIRMA DI QUALSIASI PAGAMENTO;

E) PROPORRE AL COLLEGIODEI PROBIVIRI L'APPLICAZIONE DI SANZIONI DISCIPLINARI ACARICO DEI SOCI CHE HANNO VIOLAI LE NORME DELLO STATUTO,DEL REGOLAMENTO 0 DELLE DELIBERAZIONI DEL CD..

 

ART.6 VICE PRESIDENTE

IL VICE PRESIDENTE HA TUTTI GLI ATTRIBUTI DEL PRESIDENTE IN CASO DI SUA ASSENZA 0 IMPEDIMENTO.

 

ART.7 SEGRETARIO - TESORIERE

I COMPITI DEL SEGRETARIO - TESORIERE SONO:

A) TENERE I LIBRI DEI VERBALI DELLE ASSEMBLEE E RIUNIONI DEL CD.;

B) REDIGERE NOTE, ATTI, COMUNICAZIONI,CORRISPONDENZA,DOCUMENTI CONSERVANDONE COPIA;

C) TENERE IL PROTOCOLLO DI TUTTE LE COMUNICAZIONI IN ARRIVO E IN PARTENZA, NONCHE' DI TUTTI GLI ATTI INERENTI ALL'ATTIVITA' DEL CLUB IN UN GIORNALE DEBITAMENTE FIRMATO DAL PRESIDENTE;

D) MANTENERE IN BUON ORDINE L'ARCHIVIO;

E) REDIGERE LA CONTABILITA' IN UN APPOSITO LIBRO FIRMATO DAL PRESIDENTE E DAL COLLEGIO DEI REVISORI;

F) TENERE I LIBRI DI CASSA;

G) EFFETTUARE I PAGAMENTI E I VERSAMENTI DIETRO AUTORIZZAZIONE DEL PRESIDENTE;

H) RISCUOTERE LE QUOTE SOCIALI E COMUNICARE AL PRESIDENTE I NOMINATIVI DEI SOCI MOROSI.

 

ART.8 SINDACI - REVISORI

I COMPONENTI PL COLLEGIO DEI REVISORI SONO' AUTONOMI; SOLO COME SOCI SONO SOGGETTI ALLE NORME DELLO STATUTO E DEL REGOLAMENTO INTERNO. POSSONO IN QUALSIASI MOMENTO CONTROLLARE I LIBRI CONTABILI DOPO AVER DATO PREAVVISO AL PRESIDENTE. AD OGNI LORO CONTROLLO DEVONO APPORRE LA LORO FIRMA E DATA SUI LIBRI CONTABILI. POSSONO, INOLTRE CHIEDERE DI MODIFICARE LA TENUTA DEI LIBRI PER UNA MIGLIORE CHIAREZZA DEI RENDICONTI. AD ESSI E' DEMANDATO IL CONTROLLO DELL'AMMINISTRAZIONE DEL CLUB.


ART.9 PROBIVIRI

IL COLLEGIO DEI PROBIVIRI ESERCITA LA SUA FUNZIONE DIETRO RICHIESTA DEL PRESIDENTE SU MANDATO DEL CD.. ESSO E' AUTONOMO E AGISCE COME INDICATO NELL'ART. 29 DELLO STATUTO. IL SUO PARERE DEVE AVVENIRE ENTRO VENTI GIORNI A DECORRERE DALLA RICHIESTA DEL PRESIDENTE.