STATUTO

ASSOCIAZIONE SORTIVA DILETTANTISTICA

"FISHERMAN CLUB"

Art.l) COSTITUZIONE

E' costituita con sede a Fano (PU) Viale Adriatico, 14, l'associazione sportiva dilettantistica denominata "FISHERMAN CLUB" associazione sportiva dilettantistica. Detta associazione e' apolitica, aconfessionale, e non ha alcuna finalità' di lucro. Si intende costituita da quanti sono intervenuti al presente atto e da quanti vi aderiranno successivamente secondo le modalità' fissate con il presente statuto ed e' un ente non commerciale aperto al contributo del volontariato e delle istituzioni civili.

Art.2) COLORI

I colori del club sono blu e oro; l'emblema e' costituito da 12 stelle a cerchio con stemma centrale (ancora e timone).

Art.3) FINALITÀ E SCOPI

L'associazione si propone di promuovere, programmare, organizzare e realizzare l'attività' sportiva della pesca sportiva, più' in generale, di tutte le attività' sportive riconosciute dalla Federazione Italiana della Pesca Sportiva e Attività' subaquee, alla quale si affilia, compresa l'attività' didattica. A tale scopo l'Associazione potrà' gestire impianti sportivi, organizzare gare, campionati e manifestazioni sportive di tutte le discipline della FIPSAS. L'Associazione espressamente accetta e si impegna a rispettare le disposizioni del CONI e quelle dello statuto e dei regolamenti della FIPSAS e le deliberazioni di quest'ultima. L'Associazione organizza e svolge anche programmi di formazione dei soci e delle varie discipline cui si e' fatto riferimento, con particolare riguardo ad atleti e tecnici sportivi.

Inoltre tra le attività del sodalizio vengono comprese anche:

  • soccorso in mare;

  • uscite ecologiche in mare;

  • gare di pesca con eventuale punzonatura e rilascio del pesce pescato;

  • assistenza radio ai diportisti e ai pescatori sportivi (su richiesta);

  • eventuali servizi di alaggio e varo imbarcazioni soci;

  • protezione civile e tutto ciò' che riguarda il diporto nautico in genere.

  • il club non ha fini di lucro e gli eventuali utili dovranno essere reinvestiti nel club stesso perche' possa meglio espletarne le finalità' e non potranno in nessun caso essere distribuiti fra gli associati anche in forma indiretta.

Art.4) COMPOSIZIONE

L'associazione e' composta dalle seguenti categorie di soci:

A) SOCI ONORARI: Le persone ritenute meritevoli dal CD. Sono esenti dal pagamento delle quote sociali. Possono partecipare all'Assemblea ma senza diritto di voto e senza poter essere eletti nel CD. Per poter esercitare tali diritti dovranno trasformarsi in Soci sostenitori.

B) SOCI FONDATORI: versano una quota ammissione maggiore dei soci ordinari. Hanno diritto al voto in Assemblea e possono essere eletti nel CD.

C) SOCI ORDINARI: versano la quota sociale, hanno diritto di voto in Assemblea e possono essere eletti nel CD.

D) SOCI JUNIORES: i giovani fra i 12 e i 18 anni, versano una quota sociale ridotta, non hanno diritto al voto in Assemblea.

E) SOCI CADETTI: i giovani dai 6 ai 12 anni, non versano quote sociali, non hanno diritto al voto in Assemblea.

 

Art.5) OSPITI - FAMILIARI DI SOCI - AMICI/CONOSCENTI DI SOCI - TURISTI STRANIERI

A) OSPITI: sono ospiti coloro che trovandosi temporaneamente a Fano, presentati o invitati da un socio, desiderano frequentare l'associazione, per un periodo continuo massimo di 7 giorni/stagione, salvo deroga del CD., che deve darne comunque benestare.

Sono esenti dal pagamento di quote sociali.

B) FAMILIARI DI SOCI: sono esenti dal pagamento di quote sociali. Per familiari di soci si intendono i componenti di un nucleo familiare.

C) AMICI/CONOSCENTI DI SOCI: sono esenti dal pagamento di quote sociali ma solo per presenze saltuarie e giornaliere; per presenze continue si considerano soci ordinari a tutti gli effetti e, come tali, soggetti al versamento delle quote sociali.

Tale distinzione spetta al CD. che deve anche darne benestare.

D) TURISTI STRANIERI: i turisti stranieri sono generalmente esenti dal pagamento di quote sociali ma solo per un periodo continuo massimo di 7 giorni/stagione. Spettano comunque al CD. le valutazioni dei singoli casi.

Art.6) NORME PER L'AMMISSIONE A SOCIO ORDINARIO

Possono essere ammessi a far parte dell'associazione le persone di ambo i sessi ,che abbiano i requisiti previsti dai regolamenti del CONI e FIPSAS. Le domande di ammissione dovranno recare la firma di due soci presentatori. Le domande di ammissione rimarranno esposte per 10 gg. nell'albo sociale per dar modo a tutti i soci di fare eventuali osservazioni. Trascorso tale termine le domande saranno esaminate dal CD. le cui decisioni sono segrete e insindacabili. In caso di domanda di ammissione a socio presentate da minorenni le stesse dovranno essere controfirmate dall'esercente la potestà' parentale.

Art.7) QUOTE SOCIALI, DI AMMISSIONE, CANONI

Di anno in anno, le quote sociali e di ammissione vengono fissate dall' Assemblea Generale, mentre i canoni per eventuali prestazioni e/o servizi forniti ai soci, dal Consiglio Direttivo. Tutte risulteranno esposte nell' albo sociale. Le quote associative sono intrasmissibili sia per atto tra vivi che mortis causa. In nessun caso i proventi delle attività' sociali potranno essere divisi tra gli associati, anche in forme indirette.

Art.8) DECORRENZA DELLA QUALIFICA DI SOCIO ORDINARIO - DIMISSIONI

La qualità' di socio ordinario decorre dall'inizio del mese in cui viene ammesso a farne parte. Tale qualità' si intende rinnovata di anno in anno se entro il 31 dicembre il socio non dichiari le proprie dimissioni.

Art.9) DIRITTI DI TUTTI I SOCI

Tutti i soci del Club, purché' in regola con i pagamenti dovuti, hanno diritto:

a) Di usufruire della sede sociale nei limiti e modi fissati dal regolamento e dal CD. - Di usufruire di eventuali docce, acqua, cabine per cambiarsi, toilette, attrezzature e strutture varie.

b) Di usufruire di eventuali imbarcazioni del Club dietro corrispettivo specifico.

c) Di tenere le proprie imbarcazioni nell'eventuale specchio d'acqua e negli eventuali spazi riservati al Club e di servirsi dell'eventuale scalo d'alaggio in uso al Club stesso, il tutto dietro corrispettivo specifico.

d) I soli SOCI Ordinari e Fondatori, possono partecipare all' Assemblea Generale, ordinaria e straordinaria, con diritto di voto, e possono essere eletti a far parte del CD.

Tutti i soci maggiorenni godono, dal momento dell'ammissione, del diritto di partecipazione alle assemblee sociali, nonché' dell'elettorato attivo e passivo e del diritto di voto per l'approvazione e la modificazione dello statuto e dei regolamenti dell'Associazione. La qualifica di socio da diritto a frequentare i locali e gli impianti sociali, secondo le modalità' stabilite nell'apposito regolamento. E' esclusa la temporaneità' di partecipazione alla vita associativa. La qualifica di socio sino al verificarsi di uno degli eventi previsti che ne comportano la perdita. I soci hanno il dovere di difendere nel campo sportivo e in quello civile il buon nome d Associazione e di osservare le regole dettate dalla federazione.

Art.10) PAGAMENTO DEI CONTRIBUTI SOCIALI

I soci devono pagare le quote sociali e qualsiasi altra somma dovuta nel termine prescritto fissatedal CD. Se il pagamento viene ritardato, coloro i quali non provvederanno dopo un primo invito,saranno sospesi dal godere i diritti sociali con delibera del CD., da affiggersi all'albo sociale. Se ilsocio persisterà' nel ritardo, dopo la sospensione, potrà' essere radiato dall'associazione con delibera del CD. previo avviso da inviarsi con raccomandata, salvo il diritto del CD. di chiedere giudizialmente le somme dovute. Il socio radiato per morosità' non potrà' essere riammesso se non avrà' versato tutte le somme dovute rimaste insolute.

Art.11) PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI ED ESPULSIONI

Le trasgressioni allo statuto, al regolamento interno, alle disposizioni date dal CD. e dai Commissari delegati dal CD. alle singole attività' per regolare le attività' sportive, ricreative e l'uso della sede e dei beni sociali, ed ogni altro comportamento contrastante con i diritti dei consoci e con gli obbiettivi socialie con lo spirito associativo del CLUB, comportano sanzioni disciplinari.

AMMONIZIONI: si dividono in verbali e scritte.

Alla 3° ammonizione scritta il Socio e' da ritenersi espulso dal CLUB. Secondo la gravita' del comportamento potranno applicarsi la ammonizione, la sospensione e l'espulsione, a giudizio del CD.


COMPORTAMENTO DEL SOCIO: il socio deve sempre mantenere un comportamento corretto e dignitoso evitando un linguaggio inadeguato sia all'interno del CLUB che durante le assemblee.

Art.12) AMMINISTRAZIONE DEL CLUB

II Club nell'ambito del proprio statuto e' retto dalle deliberazioni dell'assemblea ordinaria e straordinaria e del CD. dal quale e' amministrato. Esso e' rappresentato legalmente dal Presidente.

Art.13) ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA

L'assemblea ordinaria e' convocata ogni anno entro il mese di marzo per la relazione morale e finanziaria del CD., per l'approvazione del bilancio preventivo e del rendiconto economico, per la elezione del nuovo CD., e dei sindaci revisori, e dei probiviri, e per discutere gli argomenti all'ordine del giorno. Inoltre sono di competenza dell'Assemblea Generale ordinaria:

1° Deliberazione dell'ammontare delle quote sociali.

2° Ogni altro atto dell'associazione che il CD. ritenga opportuno sottoporre alle deliberazioni di tutti i soci.

Le decisioni dell'assemblea sono valide quando vi intervenga almeno la meta' più' uno dei soci. L'assemblea sarà' valida in seconda convocazione, mezz'ora dopo, con qualunque numero di interventi. Le deliberazioni sono prese a maggioranza di voti. I soci possono farsi rappresentare, a mezzo delega, da soci mandatari o procuratori, i quali non potranno rappresentare più' di un (1) socio mandante. L'assemblea e' presieduta da un Presidente e coadiuvato da un Segretario eletti dall'assemblea. L'invito dell'assemblea deve essere comunicato ad ogni socio almeno 5 giorni prima della data fissata per la convocazione per iscritto ed unitamente all'ordine del giorno. Il Socio ha diritto di voto per eleggere il CD. solo se trascorsi 3 mesi dalla propria iscrizione e se in regola con i pagamenti. L'anno sociale e l'esercizio finanziario iniziano il 1° gennaio e terminano il 31° dicembre di ciascun anno.

Art.14) ASSEMBLEA GENERALE STRAORDINARIA

L'assemblea generale straordinaria può' essere convocata quando lo richiede il CD. per trattare argomenti importanti ed urgenti. Deve essere altresì' convocata quando lo richiedano i sindaci revisori o almeno 1/5 dei soci iscritti che ne facciano motivata domanda. Le prerogative sono quelle dell'assemblea generale ordinaria.

Art.15) MODALITÀ' PER LE VOTAZIONI ALLA ELEZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

Tutti i soci aventi diritto intervenuti all'assemblea generale riceveranno la scheda di votazione dove il socio potrà' indicare 9 (nove) preferenze e depositare la scheda nell'apposita urna. I soci che, ai sensi del precedente art. 13 dimostreranno mediante presentazione di regolare delega, di essere mandatari del socio assente, riceveranno una scheda per il socio che rappresentano. Alla presenza del Presidente e di due scrutatori eletti fra i convenuti all'assemblea verrà' effettuato lo scrutinio delle schede. I risultati delle votazioni saranno trascritti nel verbale dell'assemblea e saranno esposti in copia all'albo sociale.

Art.16) COMPOSIZIONE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DURATA DI ESSO

I consiglieri da eleggere sono in numero di 13 e vengono cosi' ripartiti:

Un presidente, un Vice Presidente, undici consiglieri, fra questi ultimi si elegge un Segretario Tesoriere. Vengono eletti coloro che nelle votazioni sono ai primi 13 posti per il numero di voti. In caso di parità' ha la prevalenza il socio più' anziano come partecipazione al club. Tra gli eletti saranno assegnate, a scrutinio segreto le cariche di Presidente, Vice presidente e di Segretario-Tesoriere, il consiglio direttivo resta in carica per 5 anni e i suoi membri sono rieleggibili. Per ricoprire i posti che si rendessero vacanti durante il quinquennio, il CD. potrà' decidere a dichiarare eletti coloro che alle votazioni erano immediatamente seguenti in graduatoria. Se il numero dei consiglieri eletti regolarmente dovesse venire ridotto a meno di 6 membri si dovrà' convocare l'assemblea generale ed in caso dovesse mancare il Presidente entrerà' in carica il Vice Presidente. I membri del CD. saranno dichiarati decaduti da CD. stesso qualora mancassero, senza giustificazione, a tre riunioni consecutive del CD. Possono essere eletti nel CD. soltanto i soci che sono iscritti da almeno 3 anni.

Non possono ricoprire cariche sociali i componenti di Consigli Direttivi di altre società affiliate. Non possono essere chiamati a ricoprire cariche sociali:

  • Coloro che non siano cittadini italiani o comunitari e maggiorenni;

  • Coloro che abbiano riportato condanne passate in giudicato per delitto doloso;

  • Coloro che abbiano subito squalifiche o inibizioni complessivamente superiori ad 1 anno inflitte dal CONI o da una Federazione Sportiva.

Art. 17) ATTRIBUZIONI DEL CONSIGLIO DIRETTIVO

II CD. si riunisce su convocazione del presidente o quando ne venga fatta richiesta da un terzo dei consiglieri.

Il CD. e' incaricato di:

1° Amministrare il CLUB: con facoltà' di acquisire beni e stipulare contratti a titolo oneroso per spese sino a € 2500.00 per autorizzare le quali, decide unicamente l'Ufficio del Presidente composto dal Presidente, dal Vice presidente e dal Segretario tesoriere.

2° Deliberare la convocazione dell'assemblea, compilare l'ordine del giorno e gli inviti di convocazione;

3° Compilare i bilanci da sottoporre all'esame dell'assemblea generale;

4° Nominare i soci onorari;

5° Deliberare sulle nuove ammissioni a socio e curare l'esame delle eventuali obiezioni alle ammissioni stesse;

6° Coordinare le date, i luoghi e i programmi delle manifestazioni sportive e d'altro carattere che il Club organizzasse e bandisse;

7° Provvedere ad eseguire e fare eseguire le deliberazioni dell'assemblea generale;

8° Provvedere a compilare ed a portare modifiche al regolamento interno. Le deliberazioni del CD. sono prese a maggioranza dei voti purché' sia presente il Presidente ed almeno 6 (sei) membri del CD.. In caso di parità' di voti, il voto del presidente ha valore decisivo.

9° Ha facoltà di:

a) nominare un consigliere Segretario-Tesoriere, con tutti gli attributi e compiti

b) conferire a vari consiglieri mansioni e compiti particolari, sistemazione delle imbarcazioni in banchina e nello specchio d'acqua in eventuale concessione, eventuale sorveglianza del servizio bar e ristorante, conservazione e manutenzione dell'edificio sociale, degli impianti, delle attrezzature ed arredamenti, nonché' delle imbarcazioni sociali, ecc.

c) assumere, con o senza retribuzione, il personale addetto alla segreteria, alla radio, ai servizi sociali, ecc.

Art.18) SINDACI REVISORI

I sindaci revisori sono eletti dall'assemblea generale in n°3 effettivi di cui uno avente le funzioni di Presidente eletto dagli altri sindaci revisori. I sindaci revisori resteranno in carica 5 anni e possono essere rieletti, In caso di cessazione dalla carica di Sindaco Revisore subentreranno, nell'ordine, quella o quelle persone che, nella elezione da Revisori appaiono aventi il maggior numero di voti dopo gli eletti. Non possono essere in relazione di parentela e/o affinità' con membri del CD. Essi costituiscono un collegio la cui presidenza e' affidata al sindaco che per competenza specifica o per cognizioni generali o infine per età', e' reputato il più' adatto a tale incarico. Il Collegio sindacale ha il compito di esercitare un'attiva vigilanza sulla gestione sociale e sulla regolare tenuta dei registri e dei documenti contabili secondo le norme precisate dal regolamento interno.

Art.19) NAVI DA DIPORTO

Purché' una unita' da diporto possa essere iscritta nei registri del Fisherman Club e' necessario che:

1° il proprietario sia socio del club;

2° L'unita' sia munita di documenti prescritti dall'autorità' marittima;

3° Che sia fatta dal proprietario domanda dichiarando i dati relativi all'imbarcazione, come

precisato dal regolamento interno.

II socio proprietario dell'imbarcazione iscritta assume l'obbligo di inalberare e fare uso del guidone sociale in quelle determinate manifestazioni che saranno stabilite dal CD., attenendosi a tutte le norme nazionali ed internazionali in materia. Il relativo certificato di guidone sarà' rilasciato dal CD.

Art.20) ISCRIZIONE NAVE DA DIPORTO

Tutte le imbarcazioni da diporto di proprietà' dei soci dovranno essere iscritte nei registri del FISHERMAN CLUB.

Art.21) RAPPRESENTANZA E RESPONSABILITÀ' SU NAVI DA DIPORTO

Qualora una imbarcazione iscritta sia posseduta da più' proprietari questi designano uno di loro quale rappresentante responsabile con il CLUB.

Art.22) VENDITA E AFFITTO NAVI DA DIPORTO ISCRITTE

Il socio che vende o affitta la propria unita' da diporto iscritta al Club e' tenuto a darne avviso al CD. restituendo immediatamente il certificato originale di guidone a suo tempo rilasciato.

Art.23) CONTRIBUTI ANNUALI PER IL CERTIFICATO DI GUIDONE

Per il certificato di guidone il contributo annuale viene fissato dal CD.

Art.24) DISTINTIVI

Il guidone distintivo del club ha i colori e il disegno stabiliti dal precedente art.2.

Art.25) RIFIUTO O RITIRO DEL GUIDONE SOCIALE

Il guidone sociale dovrà' essere rifiutato o ritirato allorché' il socio proprietario di imbarcazioni da diporto non adempie alle disposizioni del presente statuto od abusi delle concessioni o facilitazioni comunque accordate alle imbarcazioni da diporto regolarmente iscritte al Club.

Art.26) RINNOVO DEL CERTIFICATO DI GUIDONE

Entro il 31 marzo di ogni anno i soci aventi imbarcazioni da diporto iscritte nei registri del Club devono restituire al CD. il certificato stesso informando se intende rinnovarlo. Nel caso che non venga rinnovato il certificato sarà' trattenuto dalla Direzione finche' non sarà' richiesta dal socio la rinnovazione. Se il certificato non verrà' restituito entro il termine suddetto il socio sarà' tenuto al pagamento del relativo contributo per tacito rinnovo per l'anno in corso.

Art.27) DURATA DELL' ASSOCIAZIONE

La durata e' illimitata. L'associazione può' essere sciolta solo dall'assemblea generale con l'intervento di almeno 4/5 dei soci e con una maggioranza di almeno i 2/3 dei voti. Quando a tale assemblea generale non intervenisse il numero dei soci richiesto si dovrà' convocare di nuovo entro quindici giorni una seconda assemblea generale che potrà' validamente deliberare con qualunque numero di intervenuti, sempre con la indicata maggioranza dei 2/3 dei voti. In caso di scioglimento il CD. resterà' un carica in qualità' di comitato liquidatore con l'incarico di eseguire le delibere dell'assemblea. L'assemblea, all'atto di scioglimento dell'Associazione, delibererà' sentita l'autorità' preposta in merito alla destinazione dell'eventuale residuo attivo del patrimonio dell'associazione. La destinazione del patrimonio residuo avverrà' a favore di altra associazione che persegua finalità' analoghe ovvero ai fini di pubblica utilità', fatta salva diversa destinazione imposta dalla legge.

Art. 28)

Qualsiasi modifica a questo statuto dovrà' essere approvata dall'assemblea generale dei soci ed occorrerà' che siano presenti o rappresentati almeno un quarto dei soci. Qualora in tale adunanza non fosse raggiunto il numero prescritto dei soci, ne verrà' convocata un'altra entro 15 giorni e questa delibererà' validamente a maggioranza di due terzi dei voti.

Art.29) PROBIVIRI

I probiviri sono eletti dall'assemblea generale in n°3 effettivi di cui uno avente le funzioni di Presidente eletto dagli altri probi viri. Possono essere eletti anche soggetti non soci con un'età' superiore ai 35 anni. I probiviri restano in carica 5 anni e possono essere rieletti. In caso di cessazione della carica subentrerà' nell'ordine colui che nella elezione ha riportato il maggior numero di voti dopo gli eletti. Non possono essere in relazione di parentela e/o affinità' con membri del CD. e del collegio dei sindaci revisori. Essi costituiscono un collegio che ha il compito di derimere, anche come amichevoli compositori, ogni controversia e/o divergenza che dovesse insorgere tra i soci e tra questi e la società'. Il loro giudizio sarà' inappellabile e farà' stato trale parti. Dovrà' essere emesso entro e non oltre 15 giorni dal conferimento del mandato arbitrale.

Art.30) CLAUSOLA COMPROMISSORIA

I soci si impegnano a non adire in nessun modo ed in nessun caso le vie legali per qualsiasi divergenza e/o conflitto e/o controversia con li club e per quelle che dovessero sorgere tra di loro per motivi dipendenti dalla vita sociale. Tutte le controversie che dovessero sorgere tra i soci e Ira questi ultimi ed il club dovranno essere sottoposte al giudizio inappellabile del collegio dei probiviri, impegnandosi, ora per allora, a ritenere dette decisioni valide ed efficaci tra le parli ed aventi efficacia di cosa giudicata. Il club può' pero' adire alle vie legali per il recupero anche coattivo delle quote dovute dai soci morosi.